NdM – Notizie di M…otori 29 gennaio 2017

  • Bernie Ecclestone se ne va in pensione, a 86 anni.
 
 
ATTENZIONE: CONTIENE QUALUNQUISMO.
E noi che ci lamentiamo della riforma Fornero? Ah, povero Bernie. Lo immagino già in fila alle poste a ritirare il misero mensile, col carrello della spesa al mercato sociale.
Ah no, ho sbagliato persona.
Questo Bernie Ecclestone è diventato uno degli uomini più ricchi d’Inghilterra grazie alle numerose lotte di potere con la FIA per i diritti televisivi della Formula 1, e al 25% delle quote dell’intera organizzazione, che è quotata a 8-9 miliardi. Bernie, con tutto il rispetto, ma non potevi dimetterti prima di far diventare la Formula 1 il campionato più noioso del mondo?
 
 
 
 
  • La Mustang ha preso solo 2 stelle ai Crash Test Europei.
 
 
 
Il punteggio è stato abbassato dalla mancanza di dispositivi di collisione (bah) e dalla scarsa protezione dei bambini. La cosa più preoccupante però è che nonostante gli airbag, la testa del “dummy” ha battuto violentemente contro il volante. Un utente dell’Officina di recente ha chiesto se valesse la pena cambiare la Mustang con una Focus RS, dato che aveva un pargolo in arrivo. Bene, ora hai la risposta.
 
 
 
 
  • Se la McLaren 720S fosse un’attrice sarebbe Sabrina Impacciatore.
 
 

La 720S ha soluzioni che la rendono il doppio più efficiente della 650S dal punto di vista aerodinamico. Tra queste, oltre alla frenata aerodinamica generata dall’ala posteriore, c’è un frontale particolarmente pronunciato. Un po’ come Sabrina Impacciatore: bella e col nasone.
Ma Sabrina Impacciatore è più efficiente aerodinamicamente rispetto alle altre attrici?
Non saprei, ma sia per la McLaren che per l’Impacciatore il naso è qualcosa di unico, e potessimo passare anche solo una giornata con una delle due…
 
 
 
  • Juan Pablo Montoya è il campione dei campioni 2017
 
 
 
Il pilota di Bogotà ha aggiunto questo trofeo alle più importanti vittorie di Indianapolis e Daytona. Però diciamocelo: quanto cazzo è bella la Race of Champions?
Un evento in cui tutti i maghi del volante, dalla F1 alla NASCAR, dal WRC al Turismo, dall’Indycar all’Endurance; si radunano sfidandosi testa a testa ad armi pari, per stabilire chi di loro sia il migliore.
Da menzionare Vettel, già campione l’anno scorso, che quest’anno ha fatto vincere la squadra tedesca nel torneo a squadre, pur non avendo una squadra.
 
 
 
 
  • Colazione da Trump, e Sergio Marchionne non cambia abitudini vestiarie.

 
Arrivato al potere, il Biondo ha annunciato dazi fino al 35% per le auto prodotte fuori dai confini Statunitensi ed ha subito convocato a colazione gli amministratori delegati dei tre grandi gruppi americani, che hanno annunciato grandi investimenti negli US.
Non staremo qui a discutere i pro e i contro del protezionismo, piuttosto commenteremo l’abbigliamento dell’amministratore delegato di FCA. Si, perché non esiste Sergio Marchionne senza maglione. Si dice che sotto il maglione abbia un altro maglione. E uno sotto ancora. Quindi pace per il dress code della casa bianca che prevede giacca e cravatta. Lui, figlio di abruzzesi emigrati in Canada, l’uomo che ha resuscitato il gruppo Chrysler dopo la fallimentare gestione tedesca, può presentarsi nello studio dell’uomo più potente della terra vestito così. Lui è Sergio Marchionne.
 
 
 
 
  • La 911 col motore centrale che nessuno si aspettava.
 
 
La Porsche 911 è un patrimonio dell’umanità. Può non piacere a tutti, ma di fatto è l’unica sportiva sul mercato ad avere un motore boxer a sbalzo.
No, aspettate. Perché Porsche ha portato questo weekend alla 24 ore di Daytona la nuova 911 RSR, che presenta una particolarità nel cofano motore: non c’è il motore.
Infatti i tecnici Porsche hanno deciso di spostarlo al centro, cambiandole il centro di massa e rendendola più simile a concorrenti come la Ferrari 488.
Ma questa soluzione troverà posto su una 911 stradale in futuro? Ciò non è del tutto da escludere, visto che Porsche è famosa per le scelte che fanno incazzare gli appassionati. Appassionati che non hanno mai mandato giù l’abbandono del motore raffreddato ad aria e il turbo alla Carrera, figuriamoci una 911 a motore centrale..
 
 
 
 
  •  Ducati avvicina motociclismo e aviazione in modo estremamente affascinante

 

 

 

Ducati Corse, come altri team, sta facendo i test precampionato. Solo in questi giorni si è vista la gp17 definitiva. Si è lavorato molto sul comparto aerodinamico poiché da quest’anno le alette sono vietate: in particolare ha destato curiosità il posteriore della nuova moto, visto che non ha più lo scarico centrale, ma leggermente spostato a destra per far spazio a cosa non si sa.
Chi dice siano semplici sensori di raccolta dati, chi invece parla di uno scarico brevettato da Ducati che abbia una funzione simile a quella del motore dei jet: con una turbina sotto il codone si potrebbe alzare il culo della moto, abbassando l’anteriore.
Fantascienza e fantameccanica? Boh.
 
 
 
 
  • L’Alfa Giulia è un’Audi A5 tagliata in due e specchiata.

 

 
 
a5giulia
 
L’utente dell’Officina MdM Piergiuseppe Malizia ci ha fatto notare, senza malizia nonostante il cognome, che fotografando una A5 con l’effetto specchio, sembra abbia le sembianze di un’Alfa Romeo. Ne prendiamo atto e proseguiamo le nostre tristi vite.

Comments

comments

Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito ai nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che hai fornito loro o che hanno raccolto in base al tuo utilizzo dei loro servizi Visualizza Dettagli

https://www.google.com/about/company/user-consent-policy.html

Chiudi