Lancia Esatau : l’autocarro che profuma di dopoguerra

Stasera parliamo di un celebre autocarro pesante che “profuma di dopoguerra” : il Lancia Esatau, prodotto interamente Italiano, costruito dalla divisione Lancia Veicoli Industriali (ora scomparsa e confluita in IVECO) dal 1947 al 1963.

esatau3

Di enorme diffusione, il suo telaio fu usato come base per diversi modelli adatti sia al trasporto di persone che di cose e persino autobus e filobus (venne infatti utilizzato anche dalle maggiori aziende di trasporto pubblico italiane, ad esempio ATM e ATAC)

Nello specifico, parleremo del primo modello, l’Esatau 864, chiamato anche “Musone” data la sua linea unica e l’impostazione a cabina arretrata che conferiva al cofano motore una inconfondibile forma allungata e bombata.

Altre note di classe stilistiche, insolite per un veicolo che doveva essere essenzialmente un mezzo da lavoro, erano inoltre la vistosa calandra a forma di scudo, il parabrezza anteriore diviso in due parti.

esatau1

Nonostante infatti il progetto risalisse alla 2° Guerra Mondiale l’Esatau era all’avanguardia (rispetto ai suoi tempi) anche dal punto di vista meccanico : era infatti già dotato di impianto frenante idropneumatico ed era disponibile in diverse soluzioni di passo, sia in versione a due assi che a tre.
Anche l’affidabilità ed costi di esercizio relativamente contenuti furono suoi punti di forza : il consumo reale era di 20 litri per 100 km, con una portata di 8.000 kg, massa a pieno carico di 14 t e pendenza ufficialmente superabile del 34%.

esatau2

Altri dati? Motore 8.2 6 cilindri a gasolio con cambio a 4+4 velocità, in grado di spingere l’Esatau fino all’ottima velocità di 75 km/h
Alcune note storiche : è stato peraltro l’ultimo camion Italiano a cabina arretrata, la guida era a destra come era consuetudine allora.

Inoltre, un Esatau in particolare viene ricordato dalla cronaca del 1960 : quello coinvolto nell’incidente stradale mortale con il celebre cantautore e attore Italiano Fred Buscaglione.

The following two tabs change content below.

Comments

comments

Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito ai nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che hai fornito loro o che hanno raccolto in base al tuo utilizzo dei loro servizi Visualizza Dettagli

https://www.google.com/about/company/user-consent-policy.html

Chiudi