Un simpatico gommista ci spiega perché comprare gomme invernali (e pararti il culo)

 

Già sento i vostri pensieri:
A cosa servono se tanto non nevica….
Io c’ho le catene e sto apposto…
Con le estive quando nevica mi diverto a fare le curve di traverso, Ken Block mi fa una sega..

 

 

Partiamo dal principio.

Si differenziano dalle gomme estive in 2 punti principali: mescola e battistrada.
Infatti la mescola delle gomme invernali contiene silice (lo stesso materiale che viene utilizzato per fare i pannelli solari), che garantisce una morbidezza e aderenza a basse temperature (sotto i 7 gradi celsius).
Il battistrada invece contiene delle lamelle, proprio per garantire aderenza sulla neve.

4sinv
A sinistra: quattro stagioni. A destra: invernali.

 

Allora perché si chiamano termiche? Perché si scaldano?

Si e no. Non è che si scaldano.. è che alle basse temperature si  raffreddano meno rispetto alle gomme estive.

Perché devo montarle se non fa freddo?

Non bisogna aspettare che faccia la nevicata di 2 m per montare le gomme. La legge dice che c’è l’obbligo di montare gomme invernali o avere catene a bordo dal 15 ottobre per la Val d’ Aosta e i passi di montagna; dal 15 novembre per le altre regioni italiane. Questo vale fino al 15 aprile e si ha tempo fino al 15 maggio per toglierle.
Il mancato rispetto di questa legge può comportare una sanzione che varia da 80 a 315 euro. Comunque sarebbe da idioti  spendere una barca di soldi per delle gomme, tenerle fino ad agosto e bruciarle in un secondo.

Molti mi chiedono come riconoscerle.. facile!

Sul lato devono avere la marchiatura M+S ed il simbolo della montagna con i fiocchi di neve.
Occhio, che anche le all season hanno la stessa marchiatura, ma i disegni sono diversi.
Ricordate, montate le misure previste dal libretto della vostra auto, in caso contrario potreste incorrere in una multa salata o in casi rari (ma realmente accaduti) al sequestro del libretto.

gommedrake2

gommedrake

Ogni auto ha sul libretto:
Il valore dell’ indice di carico e un codice di velocità indicato sul libretto. In caso di gomme estive si possono montare le gomme della stessa misura ma con indice di carico e codice di velocità uguale o maggiore. Solo nel caso delle gomme invernali si può trovare un codice di velocità inferiore rispetto a quello sul libretto.. a meno che voi non vogliate fare gli ammiocuggini e montare una misura diversa per ruota e cazzomene

Esempio (misura a caso)

Sul libretto ho 175/65/14 88 T
Posso montare le 175/65/14 92 H (estive)
Oppure 175/65/14 88 R M+S (invernali)

Visto che non tutti abbiamo uno smontagomme e un’equilibratrice in casa o semplicemente non avete voglia di andare dal vostro GdM di fiducia ogni 6 mesi..
Nel caso non facciate più di 20k km all’ anno potreste pensare di acquistare un treno di gomme 4 stagioni, non avrete le stesse prestazioni delle invernali ma vi avvicinerete abbastanza.

Ho sentito dire che le gomme invernali andrebbero meglio più piccole rispetto alla misura che ho sotto alla mia carretta? È vero o è un gomblotto organizzato dalle perzone falze????!1!1!1!

Si, è colpa delle perzone falze!!!11!!!1!
Scherzi a parte, nel caso abbiate misure sopra i 17 conviene (se possibile) acquistare gomme e cerchi di misure più piccole.
Esempio: hai un’Alfiat Bravulietta che monta le  225/45/17. Sul libretto può montare anche le 205/55/16, quindi si va da un demolitore e si comprano 4 cerchi storti di ferro per 2 lire ed il gioco è fatto.
Solo state attenti, che per legge Europea tutte le auto immatricolate dopo l’1 Ottobre 2014 devono avere i sensori di pressione alle ruote. Anche di questi esistono due tipi di sistemi: diretto e indiretto.

Il sistema indiretto funziona tramite l’ ABS: se una gomma è più sgonfia, il sensore capisce che il rotolamento delle due ruote dello stesso asse è differente e si accende la spia.
Questo sistema può non essere preciso come il sistema diretto ma vi toglie grossi problemi (economici) in quanto sulle valvole non c’è alcun sensore.

Infatti il sistema diretto, anche conosciuto come TPMS, si distingue dal sistema indiretto in quanto, sotto la valvola, vi è un sensore che registra in continuazione la pressione degli pneumatici e invia i dati alla centralina, che sul computer di bordo vi garantisce una lettura precisa.

Il problema qual è?

Nel caso voleste sostituire i cerchi oppure comprarne 4 per le gomme invernali dovete, oltre che comprare gomme e cerchi, comprare anche 4 sensori, che costano 70/80 euro l’ uno (non originali – quelli originali vanno sui 100/120 euro l’uno).
Purtroppo siete obbligati: se non li montate e (tocchiamo ferro) fate un incidente con colpa, l’assicurazione può anche decidere di non pagare, quindi, Baaaaaaaaaam, un’altra bella inculata.

Spero di essere stato utile a qualcuno
Un saluto

Buona strada

Luca Orlandi

Comments

comments

Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito ai nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che hai fornito loro o che hanno raccolto in base al tuo utilizzo dei loro servizi Visualizza Dettagli

https://www.google.com/about/company/user-consent-policy.html

Chiudi